Come rendere l’allenamento sul tapis roulant più stimolante?

Corro da parecchio tempo, per l’esatezza dal 2003. Per molti anni ho associato il tapis roulant ai test di resistenza, non solo fisica ma anche di testa. Non importava quale fosse il clima li fuori, la stagione in corso o la temperatura. Bisognava correre fuori. E non per intenerirvi o cosa, ma vi assicuro che l’inverno in Polonia non somiglia affatto a quello italiano.

Il boom del tapis roulant

Negli ultimi anni, la fantasia della corsa su tapis roulant è aumentata in modo significativo. Ok, la corsa è sicuramente più piacevole sul campo, all’aria aperta, con scenari spesso diversi che vuoi o non vuoi ti stimolano ad andare avanti e a non annoiarti.

Ma, palestre sempre più attrezzate che richiamano all’attenzione, lo smog, e la voglia di misurarsi con precisione, hanno fatto si che il tapis roulant con il tempo sia diventato la scelta di molti.

1 – Corsa lunga a ritmo costante

Devi essere molto forte mentalmente per correre una lunga distanza sul tappeto a un ritmo regolare. Quando ti sembra che i chilometri siano più lunghi o addirittura interminabili, significa che non ci siamo, che siamo partiti con il piede sbagliato. E questo di certo non crea benessere durante l’allenamento, e inconsciamente ci sentiamo cosi arrendevoli che abbiamo l’impressione che non stiamo correndo bene.

Prepara una playlist interessante o un audiobook

Non sono un sostenitore della corsa con le cuffie all’esterno, soprattutto quando scendiamo in strada che può risultare pericoloso (ad esclusione delle cuffie a conduzione ossea). Isolarti è invece una cosa puoi tranquillamente fare sul tapis roulant. Un libro interessante o una playlist in cuffia, può rendere il nostro allenamento molto più piacevole, può distrarci, aprire le nostre menti e arricchire la nostra conoscenza. Il che ci renderà felici e lascerà la forma fisica di buon umore.

2 – Evita brevi tratti

Ho notato che quando eseguo ritmi e intervalli brevi e veloci sul tapis roulant, è molto difficile cambiare la velocità sul display.

Intercorre una frazione di pochi secondi prima che il ritmo cambi. Pertanto, le brevi accelerazioni spesso non vengono svolte come vorremmo.

Approssimativamente la durata di ripetuta minima consigliata da eseguire su un tapis roulant è di 2 minuti

Ecco alcuni esempi di variazioni che puoi utilizzare quando ti alleni su un tappeto:

10×(2′ forte + 2′ recupero attivo)

8×(3′ forte + 3′ recupero attivo)

6×(4′ forte + 4′ recupero attivo)

3 – Correre a velocità crescente è un allenamento ideale da eseguire sul tapis roulant

Per voi corridori che vi siete tuffati in questo mondo da poco, se vi trovate davanti ad un allenamento in progressione, potete giovare dell’aiuto della macchina che vi va a dettare direttamente i tempi, evitando cosi un ritmo a scatti.  Sul tapis roulant, possiamo controllare perfettamente il ritmo e aumentarlo ogni chilometro di un intervallo appropriato. Ancor di più, molti tapis roulant moderni hanno la possibilità di poter impostare un allenamento completamente creato da te. Quindi sta a te, secondo le tue capacità, o chi per te decide il tuo piano d’allenamento, impostare sul display quanto e come. E a me non resta che augurarti buona corsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *